COME FUNZIONANO I TURBOLATORI?

L'efficienza degli scambiatori di calore tubolari può essere migliorata ottimizzandone la geometria e le dimensioni o utilizzando tecniche di miglioramento del trasferimento di calore. Una tecnica chiave di trasferimento di calore passivo negli scambiatori di calore tubolari è la distorsione di un flusso laminare creando turbolenza con l'uso di inserti turbolatori all'interno del tubo. Questi turbolatori sono disponibili in una vasta gamma di geometrie a seconda, tra l'altro, delle condizioni di flusso e temperatura.

Principio di funzionamento del turbolatore

PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO

Negli scambiatori di calore tubolari il trasferimento del calore avviene sulla parete del tubo. Un problema comune negli scambiatori di calore tubolari è lo sviluppo di uno strato limite termico dovuto al ristagno del flusso del mezzo di riscaldamento (gas o liquido) vicino alla parete del tubo. Questo strato limite termico limita notevolmente il trasferimento di calore convettivo attorno alla parete del tubo. Aumentando l'intensità della turbolenza, i turbolatori riducono lo sviluppo di questo strato limite termico e creano un maggiore contatto del mezzo di riscaldamento con la parete del tubo. In tal modo il coefficiente di trasferimento di calore dello scambiatore di calore aumenta sostanzialmente a causa delle perdite di scarico ridotte.

LE PRESTAZIONI DEI TURBOLATORI JD

Il grafico sotto mostra l'effetto dell'applicazione dei nostri turbolatori sul miglioramento del trasferimento di calore degli scambiatori di calore tubolari. I nostri risultati di misurazione del flusso di gas di combustione attraverso un tubo di scambiatore di calore lungo 2 metri mostrano che con i turbolatori il coefficiente di scambio termico diventa quasi tre volte maggiore rispetto a un tubo liscio. In pratica ciò significa che con l'utilizzo di turbolatori la lunghezza dei tubi dello scambiatore di calore può essere ridotta fino al 50% rispetto ad un tubo liscio senza turbolatori.

I VANTAGGI

I BENEFICI DEI TURBOLATORI JD

  

  • Significativo aumento del trasferimento di calore con bassa resistenza. Con l'utilizzo dei nostri turbolatori è possibile ottenere un aumento dell'efficienza fino al 18%.
  • Design più compatto e leggero: la lunghezza dei tubi di combustione può essere ridotta tra il 35% e il 50% della lunghezza del tubo liscio quando vengono utilizzati i turbolatori.
  • Pulizia delle canne fumarie delle caldaie a biomassa - I depositi di calcare portano a una perdita di efficienza fino a -0,05% per ciclo della caldaia. La pulizia dei tubi dello scambiatore di calore è essenziale per ripristinare le massime prestazioni del sistema.

I BENEFICI DELL'EFFICIENZA ENERGETICA

Perché è importante migliorare l'efficienza energetica del tuo elettrodomestico?

  • Risparmio finanziario: le caldaie che funzionano in modo più efficiente hanno costi operativi inferiori a causa del risparmio di carburante. Spesso il tempo di recupero dell'investimento dei nostri turbolatori è inferiore a 1 anno.
  • Impronta di carbonio ridotta: generando meno energia, le emissioni di carburante saranno inferiori. gli scambiatori di calore ad alta efficienza energetica contribuiscono al raggiungimento degli obiettivi di emissione per le emissioni di CO2 e NOx.
  • Legislazione / norme ambientali - apparecchi che funzionano a risparmio energetico troveranno più facile rispettare le norme / norme ambientali restrittive. Ciò significa una migliore quota di mercato e produttività.

COME FUNZIONANO I TURBOLATORI?

L'efficienza degli scambiatori di calore tubolari può essere migliorata ottimizzandone la geometria e le dimensioni o utilizzando tecniche di miglioramento del trasferimento di calore. Una tecnica chiave di trasferimento di calore passivo negli scambiatori di calore tubolari è la distorsione di un flusso laminare creando turbolenza con l'uso di inserti turbolatori all'interno del tubo. Questi turbolatori sono disponibili in una vasta gamma di geometrie a seconda, tra l'altro, delle condizioni di flusso e temperatura.

PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO

Negli scambiatori di calore tubolari il trasferimento del calore avviene sulla parete del tubo. Un problema comune negli scambiatori di calore tubolari è lo sviluppo di uno strato limite termico dovuto al ristagno del flusso del mezzo di riscaldamento (gas o liquido) vicino alla parete del tubo. Questo strato limite termico limita notevolmente il trasferimento di calore convettivo attorno alla parete del tubo. Aumentando l'intensità della turbolenza, i turbolatori riducono lo sviluppo di questo strato limite termico e creano un maggiore contatto del mezzo di riscaldamento con la parete del tubo. In tal modo il coefficiente di trasferimento di calore dello scambiatore di calore aumenta sostanzialmente a causa delle perdite di scarico ridotte.

Principio di funzionamento del turbolatore

LE PRESTAZIONI DEI TURBOLATORI JD

Il grafico sotto mostra l'effetto dell'applicazione dei nostri turbolatori sul miglioramento del trasferimento di calore degli scambiatori di calore tubolari. I nostri risultati di misurazione del flusso di gas di combustione attraverso un tubo di scambiatore di calore lungo 2 metri mostrano che con i turbolatori il coefficiente di scambio termico diventa quasi tre volte maggiore rispetto a un tubo liscio. In pratica ciò significa che con l'utilizzo di turbolatori la lunghezza dei tubi dello scambiatore di calore può essere ridotta fino al 50% rispetto ad un tubo liscio senza turbolatori.